Biodanza Acquatica – La Fluidità e l’Incontro

“La vita in noi é come l’acqua in un fiume.”
Henry David Thoreau

Biodanza Acquatica è un’estensione di Biodanza realizzata in una piscina riscaldata a una temperatura di 36° circa.

Il rilassamento spontaneo che sorge immergendo il corpo in acqua tiepida, unito alla sensazione di mancanza di peso e l’uso di musiche ed esercizi specifici, rendono particolarmente efficace Biodanza Acquatica, favorendo la dissoluzione di schemi e rigidità psico-motorie.

Si produce così un’esperienza caratterizzata da un profondo stato di regressione in grado di aprire nuovi spazi di percezione della realtà. Ne consegue un piacevole effetto anti-stress che stimola e rafforza l’identità.

La fluidità è la qualità che ci aiuta a sentire connessione nel susseguirsi degli eventi, ad integrare le differenze, ad armonizzare le emozioni e a superare gli ostacoli.

La capacità di fluire, di rallentare e l’assenza di peso offerte dall’acqua favoriscono sensazioni di fiducia, accoglienza e apertura.

Quando riusciamo ad includere la fluidità nel nostro sentire e nel nostro movimento l’incontro con gli altri si rivela ricco di piacere, accettazione, bellezza. 

Uno stage dedicato a migliorare la nostra capacità di fluire e di offrire continuità percettiva e di elaborazione alle nostre esperienze.

Sessioni
Lo stage si comporrà di 4 sessioni:

  • 2 sessioni in acqua (notturne)
  • 2 sessioni a terra (sabato e domenica mattina)

Torna su